Come ridurre l’inquinamento 10 consigli da seguire

consigli-per-ridurre-inquinamento

Come ridurre l’inquinamento? Se come me sei appassionato delle tematiche ambientali, ti sarai posto questa domanda e avrai letto parecchi articoli sul tema , ci ho preso? 🙂
Se così non fosse o vuoi leggere un simpatico approfondimento sui rimedi per l’inquinamento, nei prossimi paragrafi mi impegnerò per darti gli strumenti per diventare un* piccol* Greta Thunberg! Non sai chi è Greta Thunberg?? Te lo racconto brevemente!

È la piccola attivista svedese che apparve sui quotidiani di tutto il mondo quando il 4 dicembre 2018 tenne un discorso al vertice delle Nazioni Unite sui rischi dei cambiamenti climatici.
Simbolo delle lotte per l’emergenza climatica, accusò i “grandi” di non fare abbastanza vista la gravità della situazione e di rubare il futuro ai giovani. Parole piuttosto forti per una ragazzina di 15 anni! Fece il giro del mondo. (In un attimo!)


Anche tu puoi adottare parecchie soluzioni per l’inquinamento ambientale, senza dover per forza parlare direttamente con i vertici dell’ONU! Ora ti elencherò i 10 migliori consigli per ridurre l’inquinamento, seguimi!

 

Evita gli spazzolini da denti in plastica

Sapevi che soltanto negli Stati Uniti ogni anno vengono gettati più si un miliardo di spazzolini in plastica? Molto spesso è anche difficile da riciclare perché composto da un mix di plastiche diverse. Avevi sottovalutato che un oggetto così innocuo potesse (arrecare danni) portare danni all’ambiente?

Per fortuna attualmente in commercio ci sono valide alternative, efficaci come gli spazzolini di plastica e amici di chi come noi vuole offrire la propria risposta (soluzione) alla domanda…Come combattere l’inquinamento? Ti sto parlando dello spazzolino in bamboo

Un manico compostabile al 100%, resistente e dal design accattivante! Da provare assolutamente!

 

Usa i mezzi pubblici

Fra le soluzioni all’inquinamento che ti suggerisco c’è quello di limitare l’utilizzo della propria automobile o motoveicolo. Soprattutto se vivi in città, conoscerai le problematiche dovute all’uso della propria macchina per muoverti: multe, congestione del traffico, ore ed ore perse a cercare un parcheggio!

Prendere posto in autobus o treno, oltre a sollevarti dai rischi di commettere infrazioni, essere parte di un incidente o ritrovarsi imbottigliato in code infinite, ti permette di riposare, leggere e osservare il mondo che scorre impazzito fuori dal finestrino!

Inoltre puoi conoscere gente nuova e potrai fare finalmente amicizia con quel simpatico ragazz* che tutti i giorni rientra dalla palestra a casa proprio in autobus!

 

Compra un mezzo elettrico

Avere la possibilità di poter acquistare un mezzo elettrico,  un’ottima risposta su come risolvere l’inquinamento, potrebbe non essere alla portata di tutti. Tuttavia per muoversi su brevi distanze, posso assicurarti che l’acquisto di un monopattino, o se sei un teenager, di uno skateboard elettrico è supportato dai nuovi finanziamenti statali!

Un risparmio per le tue tasche (non dovrai più mettere benzina!) ma soprattutto una delle migliori soluzioni all’inquinamento ambientale, in special modo nei centri urbani!

 

Evita la plastica

Ti pongo un piccolo indovinello?  Dopo quanti anni secondo te una cannuccia di plastica si decompone? 1, 10, 100 anni? Ottima risposta, 100 anni! 

E sai quanti anni ci voglio perché una bottiglia di plastica si biodegradi? 5, 50 500 anni? Hai risposto 500? La sai lunga! Sfortunatamente gli oggetti di plastica mono-uso hanno un impatto notevole sull’ambiente a causa del loro lungo processo di decomposizione 🙁

Piccoli acquisti alla portata di tutti come borracce in acciaio e cannucce di pasta possono offrire, a proposito dell’inquinamento, soluzioni rapide ed efficaci! Altri semplici rimedi all’inquinamento sono gettare le chewing gum nell’apposito cassonetto della plastica, acquistare cibi e prodotti per la pulizia riutilizzando il proprio packaging.

Puoi anche smettere di indossare indumenti della grande distribuzione contenenti microplastiche e preferire vestiti creati con materiali naturali, come cotone e canapa! Di seguito ti lascio un articolo con altri consigli su come eliminare la plastica dalla tua vita.

 

Quando fai spesa usa una borsa o uno zaino che non sia monouso

Avrai notato come nella maggior parte dei supermercati, per ridurre l’inquinamento, le normali buste in plastica sono state sostituite dalle buste biodegradabili. Tuttavia non vuol dire che possiamo tranquillamente gettare queste buste in natura, in quanto sono destinate a specifici impianti di compostaggio.

Se disperse nell’ambiente, andrebbero a modificare la basicità del terreno e rilascerebbero sostanze fitotossiche. Perché non adottare altri rimedi contro l’inquinamento come l’utilizzo di borse di tessuto ad esempio per i propri acquisti alimentari?

Se sei amante della natura (e immagino tu lo sia perché stai leggendo questo approfondimento!) e ti piacciono le passeggiate in montagna, puoi sostituire i famosi contenitori di plastica con altrettanti in vetro o in acciaio. Non soltanto l’ambiente ne gioverà ma anche la tua salute in quanto i recipienti di plastica possono rilasciare dopo parecchi utilizzi, sostanze dannose all’essere umano.

 

Non usare la carta se non è necessario

Fra le soluzioni all’inquinamento ambientale, cercare di ridurre l’utilizzo della carta ha un impatto importante. Nonostante di Stati Uniti siano una nazione digitalizzata, gli Americani continuano ad utilizzare 90 milioni di tonnellate di carta ogni anno!

Evita di stampare le email se non necessario, usa supporti digitali per memorizzare le tue note e torna ad utilizzare i fazzoletti di stoffa come facevano i nostri nonni. Sei un amante della lettura?

Acquista magazine o libri in formato digitale! Oltre a salvare le piante, c’è un notevole risparmio di energia elettrica nella produzione, distribuzione e smaltimento di quotidiani e riviste cartacee. Per ridurre l’inquinamento, acquista articoli prodotti con carta riciclata! Stessa qualità, minor impatto ambientale!

 

Usa detersivi e prodotti per la persona ecologici

Nonostante le tematiche dell’inquinamento ambientale sono sotto i riflettori, al giorno d’oggi la maggior parte dei detersivi e dei prodotti per la persona contengono ancora alte quantità di sostanze dannose per l’uomo e per l’ambiente.

Fai un test oggi stesso! Inizia a lavarti con saponi di origine vegetale ed utilizza per la tua lavatrice prodotti ecologici e detersivi certificati green. Noterai da subito la differenza!

E se ti sembreranno più cari dei loro fratelli chimici, puoi sempre optare per una linea di prodotti sfusi dove oltre al risparmio economico, potrai produrre un risparmio di plastiche di almeno 10 kg all’anno riutilizzando il tuo flacone per i tuoi futuri acquisti!

 

Gestisci correttamente il riscaldamento ed il raffrescamento della tua abitazione

Fra i vari modi con cui puoi combattere l’inquinamento, rimedi come la corretta gestione della temperatura della tua casa può dare un notevole contributo! Partiamo dal rinfrescamento! Senza utilizzare obbligatoriamente un dispositivo di raffreddamento, puoi adottare alcune semplici stratagemmi per mantenere fresche le tue stanze!

Puoi tenere le finestre aperte durante la notte creando correnti d’aria, o se la casa ha un solo affaccio, sfruttare i ventilatori senza necessariamente puntare il getto direttamente verso di noi ma eventualmente posizionare una bacinella d’acqua davanti con lo scopo di far circolare l’aria più fresca ed avere un leggere effetto refrigerante!

Durante il giorno, chiudi scuri e finestre per deviare i raggi solari e non far entrare l’aria calda in casa! Se presenti, ricordati di tenere per quanto possibile le terrazze ed i balconi in ombra se sono parecchio esposti al sole! L’isolamento termico di un’abitazione tramite la coibentazione ha il doppio fine di mantenere il caldo in inverno ed isolare dal sole in estate.

Sebbene possa essere una delle soluzioni all’inquinamento ambientale più costose, permette di ridurre i consumi elettrici e rappresenta un investimento a lungo termine per l’ambiente ma anche per il tuo portafoglio! Parlando del cappotto termico, abbiamo introdotto il discorso di come evitare l’inquinamento durante i mesi freddi per mantenere una temperatura ideale nei nostri appartamenti.

Oltre ad utilizzare le pompe di calore, possiamo gestire al meglio i consumi e la temperatura adottando semplici soluzioni. Installare un termostato in ogni stanza e mantenere costante una temperatura di 19-21° (dati dell’OMS), permettono di avere un ambiente più salubre e confortevole ed abbassare i costi!

 

Crea un piccolo orto o compra da piccoli agricoltori

Ricordi il vero sapore di un pomodoro? I tuoi giovani figli sanno veramente qual’è il sapore di una pesca? Da anni ho adottato uno stile di vita più salutare ed una delle mie prime decisioni è stata quella di abbandonare il più possibile l’acquisto dei beni di prima necessità dalla grande distribuzioni.

Parlo in special modo di frutta e verdura! Siamo in molti ad effettuare acquisti dai piccoli produttori locali e se ancora non sei dalla nostra parte, ti elencherò alcuni benefici di questa sana abitudine! Il sapore! Ricordo come quel pomodoro acquistato prima delle vacanze, era ancora lì in frigo ad aspettarmi, sano, bello come il sole, e mi chiese ardito…Dov’eri finito??

Ricordo anche la prima volta che acquistai in un mercatino di Bologna dei pomodorini prodotti dai coltivatori locali ed averci preparato uno spaghetto degno di un ristorante stellato! Capii che era giunto il momento di ripensare alle mie abitudini di acquisto per dare il mio contributo a chi lotta da anni contro la cosiddetta “GDO”.

Fra i rimedi dell’inquinamento c’è anche la ricerca di un consumo più consapevole, di cibo sano che contribuisce oltre alla nostra salute anche a sostenere la scelta di giovani e meno giovani che hanno deciso per il loro sostentamento di non aderire allo sfruttamento massiccio dei terreni e di donarci con un sorriso dei prodotti saporiti e nutrienti!

 

Mangia meno carne e pesce

Moltissimi studi dimostrano l’impatto oneroso che ha la produzione di carne sull’ambiente, soprattutto a causa delle agricolture intensive (che portano alla deforestazione), all’emissione di sostanze inquinanti e al consumo di acqua e di suolo.

Diminuire o azzerare il consumo di carne, specie di carni rosse, è una scelta eco-friendly e contribuisce ad uno stile di vita più salubre ed un’alimentazione più sana. Fra le varie soluzioni all’inquinamento ambientale, la dieta vegetariana o “quasi” vegetariana (i nuovi reducetariani), apporta una lunga lista di benefici. Da un punta di vista personale, ridurre il consumo di carne abbassa di molto le probabilità di sviluppare tumori e malattie cardiovascolari.

Per il pianeta invece, eliminare solo 2 volte alla settimana il consumo di carne, favorirebbe il ripristino degli equilibri ecologici e farebbe risparmiare 120 km di acqua, 120 milioni di tonnellate di cereali destinate al consumo animale e 2 milioni di tonnellate di fertilizzanti, con conseguente riduzione dell’inquinamento.

Insomma, avremo dei vantaggi a corto, medio e nel lungo termine!

 

Come ridurre l’inquinamento 10 consigli da seguire: Conclusioni

Eccoti elencato un decalogo di consigli su come ridurre l’inquinamento! Molti di questi sono alla portata di tutti ed il bello è che puoi iniziare tu oggi stesso a dare il tuo contributo e combattere l’inquinamento, senza sforzo!

E ricorda, piccoli gesti, grandi risultati!

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *